Cam4Models
Lavorare in Webcam

La Paura di Essere Riconosciute

Paura di Essere Riconosciute

La paura di essere riconosciute è un pensiero che preoccupa molte camgirl. Il rischio di essere scoperte mentre si lavora in webcam causa ansia e inquietudine sopratutto tra le camgirl alle prime armi. Allo stesso modo, molte donne e ragazze che vorrebbero diventare camgirl spesso rinunciano ad intraprendere questa attività proprio perché frenate dal pensiero di venire scoperte. Stiamo parlando della paura di essere riconosciute da parenti o conoscenti mentre si è intente a lavorare in cam.

La paura di essere riconosciute è un timore in parte fondato. Prima di iniziare l’attività di camgirl, molte ragazze vogliono avere la certezza di poter lavorare nelle videochat per adulti nel più totale anonimato. Le camgirl e le donne che intendono diventare tali, vogliono essere sicure che la loro privacy sia tutelata al 100% mentre lavorano in cam. Ebbene, questa certezza purtroppo non esiste. Tuttavia ci sono molti modi per assicurarsi di lavorare in webcam tutelando al massimo la propria privacy e nel quasi completo anonimato. Vediamo di seguito quali sono.

Il rischio di essere riconosciute è reale?

Cominciamo anzitutto facendo la considerazione che i siti di videochat non sono poi così tanto gettonati come a prima vista potrebbe sembrare. Si tratta infatti di siti che operano in un settore di nicchia. Solo una percentuale modesta della totalità degli uomini italiani frequenta le videochat erotiche per adulti. Inoltre, per poter accedere ad una videochat erotica, è prima necessario iscriversi al sito. Alcune videochat vietano persino di vedere le ragazze che si esibiscono in webcam fintantoché l’utente non abbia effettuato almeno un pagamento. Non stupisce quindi che gli utenti che bazzicano le videochat erotiche per camgirl siano solo una piccolissima frazione sul totale della popolazione maschile italiana.

Iscriviti nel sito italiano più frequentato, altissimi guadagni ti aspettano! Clicca qui!

Molti uomini italiani, pur conoscendo i siti di videochat e le relative modalità di utilizzo, spesso evitano di frequentare i siti di camgirl. Gli stessi utenti hanno paura di venire scoperti mentre si dilettano su di una videochat per adulti. Il loro timore principale è quello di essere identificati da un proprio familiare o di incorrere in conseguenze derivanti dall’utilizzo delle carte di credito. Buona parte degli uomini, se deve spendere del denaro in donne, preferisce il rapporto in carne ed ossa ed il pagamento in contanti. Collegarsi ad un sito di videochat a pagamento e spendere da 2 a 4 Euro al minuto per chiacchierare e vedere una ragazza spogliarsi, oggi è considerato più perverso che guardare un video pornografico.

La paura di essere riconosciute in cam

E’ perciò molto difficile, se non impossibile, che il tuo vicino di casa, tuo zio o il tuo collega di lavoro siano collegati nel tuo stesso sito di videochat a pagamento. Se anche lo fossero, dovrebbero essere presenti in chat nello stesso momento in cui ti sei collegata tu. E semmai dovesse succedere, il rischio di essere identificate in mezzo ad altre 50-100 camgirl collegate da tutta Italia, ognuna con un proprio nome di fantasia ed una propria storia fittizia da raccontare, sarebbe ancora basso. Per evitare di essere riconosciute anche quando non si è attive nella videochat, è importante curare con attenzione il proprio profilo pubblico di camgirl.

Non inserite foto del vostro viso nelle foto pubbliche ma solo parti del vostro corpo. Al limite, abbiate l’accortezza di scattarvi una foto mentre indossate una mascherina oppure qualcosa che nasconda le fattezze del vostro viso. Le foto presenti nel vostro profilo pubblico di camgirl infatti saranno accessibili a tutti gli utenti anche quando non siete online. Non siate troppo precise sul luogo nel quale abitate. Se abitate in piccole città o paesi, nascondete questi dati agli utenti oppure utilizzate dati fittizi. Se abitate in un piccolo centro, indicate come città il vostro capoluogo di regione o una grossa città come Milano, Napoli o Roma.

Non temete di essere riconosciute

Se malauguratamente, magari dopo aver deciso di mostrare il tuo viso, scopri di essere stata riconosciuta e scoperta per davvero, tu nega sempre spudoratamente. Negare, negare, negare… anche davanti alla più chiara delle evidenze. Di sicuro ti sarai identificata come camgirl Laura anche se il tuo vero nome è Roberta. Vivi a Milano anche se la tua vera città è Verona e sei una studentessa anche se lavori da anni al supermercato! Ovviamente nella vita reale sarà tua premura non raccontare a nessuno del tuo lavoro di camgirl. Stai pur certa che anche chi potrebbe averti riconosciuta, nella remotissima ipotesi che questo dovesse mai accadere, eviterà accuratamente di dirlo onde evitare figuracce di cattivo gusto!

Vuoi ottenere guadagni elevati fin dall’inizio e pagamenti sicuri? Clicca subito qui!

Piuttosto, stai attenta perché purtroppo ci sono alcuni utenti che, con l’intenzione di ottenere tue informazioni personali, fingono appositamente di riconoscerti. In realtà non hanno la minima idea di chi tu sia ma sperano in questo modo che tu ti possa tradire! Lascia subito perdere questo tipo di utenti. In molte videochat la camgirl può persino bannarli nel caso non lo facessero prima gli stessi moderatori del sito. Concentrati invece sugli utenti che sono sinceri, gentili, carini e generosi. E’ proprio con questa categoria di utenti che le camgirl ottengono i guadagni più alti!

Nascondete il viso con una mascherina

Quando si lavora in webcam, ci sono alcuni accorgimenti che una camgirl può prendere per evitare di essere scoperta. La prima domanda che una webcam girl deve farsi è se vuole o meno mostrare il viso in webcam agli utenti. Vale la regola generale che mostrare il proprio viso agli utenti genera sì maggiori introiti per la camgirl ma comporta anche una minore protezione della privacy.

Un buon compromesso è quello di non mostrare il vostro viso in cam quando siete in chat pubblica ma di farlo solo quando l’utente vi porta nella vostra stanza privata. Quando siete in chat pubblica, potete inquadrare con la webcam solo il vostro corpo. Oppure potete nascondere il vostro volto con una mascherina da camgirl in stile veneziano. Utilizzando una mascherina, avrete il vantaggio di mostrarvi in chat pubblica a figura intera mantenendo però integro il vostro anonimato.

Impostate il filtro Geo o “Geo blocking”

La maggior parte delle videochat per adulti dispone di una funzione utilissima per proteggere la privacy delle modelle. Si tratta dei filtri geografici. Andate nel vostro profilo camgirl e recatevi nella sezione che riguarda le impostazioni della privacy. Verificate che ci siano i filtri geografici, talvolta indicati anche come filtri Geo. Se vi siete registrate su di un sito per cam girl estero, troverete i filtri Geo sotto la voce “Geo blocking” o “Regional blocking”.

Aggiungete al filtro Geo tutte le aree geografiche nelle quali si trovano i vostri amici, parenti e conoscenti. E’ in genere possibile aggiungere intere nazioni, regioni, province e talvolta persino singole città. Così facendo, gli utenti provenienti dalle aree geografiche che avete aggiunto al filtro Geo non saranno più in grado di visualizzare il vostro profilo camgirl. Se sei di Roma, ad esempio, potresti voler aggiungere la città di Roma al filtro Geo o persino l’intera Regione Lazio.

Sei mai stata scoperta a fare la camgirl?

E tu? Sei mai stata scoperta o riconosciuta da qualcuno mentre facevi la camgirl? Hai il sospetto di aver incontrato o riconosciuto qualche tuo conoscente mentre eri al lavoro in videochat? Cosa fai per evitare di essere scoperta? Adoperi qualche strategia particolare? Hai un tuo segreto che vuoi condividere? Scrivici e raccontaci la tua esperienza, ci piacerebbe condividerla anche con le altre camgirl o aspiranti tali!

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cam4Models
In Alto